Giovanni Galliano Brut Rosé Metodo Classico 2011

Denominazione: V.S.Q.

Cantina: Borgo Maragliano

Regione: Piemonte

€ 23,70
(Vendita in confezioni da 6 bottiglie)

Confezioni da 6 bottiglie

L'Alta Langa sta sempre più imponendosi come zona d'elezione per gli spumanti metodo classico, andando così a comporre quello splendido poker formato, oltre che da questa, dalla Franciacorta, dal Trento Doc e dall'Oltre Po Pavese, a riprova che l'Italia è terra di grandi spumanti. Questo Brut Rosé, prodotto con solo Pinot Nero, porta il nome di uno dei fondatori dell'azienda, in memoria di chi ha sempre creduto nel proprio territorio, nel proprio lavoro e nella propria capacità di produrre grandi vini.

Vitigno

Pinot Nero

Grado alcolico %

13,5%

Temperatura di servizio

8° - 10°

Vendemmia

Variabile a seconda della maturazione dell'uva, manuale, in vigneti posti a 410m slm con esposizione ad Est ed allevati a Guyot Basso, con una resa media di 45hl/ha, su terreni sabbiosi, tufacei, calcarei e privi di argilla e sostanze minerali

Macerazione

Le uve Pinot Nero sono lasciate macerare per circa 15/18 ore alla temperatura di 9/10 gradi, segue una pressatura soffice per favorire l'estrazione del mosto caratterizzato dal colore Rosé

Fermentazione

In vasca inox sempre a temperatura controllata

Affinamento

5/6 mesi in acciaio, a marzo il vino viene imbottigliato ed aggiunto dei lieviti e di una minima parte di zucchero per la rifermentazione in bottiglia, dove poi riposerà per circa 30 mesi prima della sboccatura

Bottiglia

Champagne Cuvée

Bicchiere

Flute

Colore

Rosa tenue ravvivato da un perlage finissimo

Olfatto

Note molto evidenti di fiori, fragola, lampone e varie sensazioni aromatiche

Palato

Deliziosamente polposo, sapido, fresco, saldo nella struttura, ma con un finale elegantemente morbido e ricco di frutto.

Caratteristiche

Ottimo da bere subito, può ben invecchiare fino a 5 anni

Abbinamenti

Ottimo come aperitivo, a tavola si abbina delicatamente a salumi stagionati, crostacei e carni bianche. Ottimo sui crostini di fegato d'oca.

Borgo Maragliano

L'azienda agricola Borgo Maragliano è posta a 450 metri sul livello del mare, su un naturale terrazzo delle Langhe nel cuore di Loazzolo, zona attraversata dal Marin, vento di mare che favorisce, esaltandone caratteristiche e profumi, la maturazione delle uve. In un susseguirsi di marne e arenarie produce su 21 ettari di vigneto di sua proprietà ed il prodotto viene vinificato, imbottigliato e confezionato in proprio con metodi ed attrezzature all'avanguardia. Il vento di mare e milioni di anni di erosione da parte degli agenti atmosferici hanno donato a Loazzolo uno straordinario microclima e un territorio particolarmente vocato alla coltivazione della vite in alta collina. I vini dell'azienda, frutto di un lavoro attento e meticoloso, sono ottenuti partendo da uve Moscato, Chardonnay e Pinot Nero, l'azienda possiede infatti 11ha di Moscato Bianco di Canelli, 8 di Chardonnay e 2 di Pinot Nero. Carlo Galliano, ultimo discendente del fondatore Giovanni, studia Enologia ad Alba e nel 1990 ottiene il suo diploma. Da subito si cimenta nella vinificazione dell'uva principe della Langa, il Moscato ed agli inizi degli anni novanta con le prime produzioni di uva Chardonnay e Pinot Nero incomincia la sfida del Metodo Classico. I vini di Borgo Maragliano rappresentano l'espressione del territorio e del suolo che a Loazzolo è estremamente adatto a produrre vini di lunga conservazione e dai contenuti aromatici ricchi ed eleganti. La personale interpretazione del vignaiolo è poi necessaria per rendere sublimi i risultati.

logo Borgo Maragliano